Rifondazione Comunista - Federazione di Ravenna
Nel solco del provvedimento adottato dall'amministrazione di Imola (guidata dal Movimento 5 Stelle), la Lega ha depositato in consiglio comunale un documento per chiedere la rimozione della lingua araba dai cartelli e dalla segnaletica negli ospedali e nei locali dell'Ausl.
Nella votazione dell'ordine del giorno ad Imola, segnaliamo che il PD si è vergognosamente astenuto; ci auguriamo che qui a Ravenna, la maggioranza democratica respinga questo crudele ordine del giorno.

Crudele, sì, nel vero senso del termine.
A chi giova una cosa simile? Quali vantaggi porta alla cittadinanza? E se anche volessimo usare la "loro" retorica, quali vantaggi porta alla cittadinanza "italiana"?
Vi sentirete più sicuri/tutelati senza scritte in arabo negli ospedali? Vi sentirete più sicuri/tutelati con cittadini di origine straniera che faranno più fatica a comprendere le indicazioni?


Circolo di Ravenna

Vai alla home >>
Chiudi