Rifondazione Comunista - Federazione di Ravenna
La federazione provinciale del Prc di Ravenna esprime estrema preoccupazione per l'accentuarsi dell'aggressività dei governi e degli stati occidentali contro la Russia e contro la Presidenza Putin.
L'espulsione di oltre cento diplomatici russi da ben 21 Paesi, rappresenta una tra le più gravi crisi diplomatiche della storia recente, e dimostra la volontà di aprire una nuova "guerra fredda" che può portare a una drammatica involuzione di rischio per la Pace mondiale.
La decisione dell'ormai dimissionario governo italiano di espellere dal territorio italiano due diplomatici russi, in obbedienza alla solidarietà atlantica evocata dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna, si accoda ad un'escalation russofoba che danneggia gli interessi economici dell'Italia e della stessa Europa.

Inoltre il governo provvisorio di Gentiloni, essendo privo di una maggioranza parlamentare a suo sostegno, non puo' che limitarsi all'ordinaria amministrazione e quindi una decisione come quella dell'espulsione dei due diplomatici va considerata illegittima.

Federazione di Ravenna di Rifondazione Comunista
Mondo

Vai alla home >>
Chiudi